Novità

Schiuma di poliuretano per imballaggio

La schiuma di poliuretano è il materiale da imballaggio che assicura la maggiore protezione agli oggetti fragili, la sua efficienza è tale che anche prodotti in vetro e in ceramica mantengono la loro integrità dopo un lungo viaggio e ripetuti urti.

La schiuma poliuretano è perfetta anche per la protezione di componenti elettronici, di dispositivi di alta tecnologia e meccanica di altissima precisione, anche se molti nostri clienti, la utilizzano per oggetti pesanti, come motori, e motoriduttori.

L’elevata efficienza è dovuta alla struttura molecolare della schiuma espansa, una struttura a cella aperta che gli consente di assorbire gli urti e di ridistribuirli su tutta la sua superficie attenuandone notevolmente la forza. La schiuma di poliuretano, inoltre, è particolarmente apprezzata per la sua elasticità, infatti non si deforma né si spezza con gli urti e ritorna sempre nella sua forma originaria. Confrontando la schiuma espansa con il polistirolo le differenze sono notevoli, quest’ultimo è a cella chiusa, perciò non riesce a diramare la forza d’urto, e lo scarica sul pezzo, inoltre è dotato di minore elasticità, e può spezzarsi facilmente.

Nel reparto imballaggi di un’azienda si può produrre direttamente la schiuma di poliuretano in quantità tale da soddisfare le più diverse esigenze. Ciò è possibile grazie a una macchina particolare, la Viper2, messa a punto dopo un processo di ricerca durato anni e che, oggi, costituisce la risposta più efficace al bisogno di protezione delle merci più delicate.

Il ciclo di produzione della schiuma poliuretano è quanto mai semplice e si basa sulla miscelazione di due prodotti chimici che, riscaldati, si trasformano da liquidi a schiuma espansa.

La schiuma poliuretano viene inserita nell’imballaggio con una pistola dosatrice , ed un sacchetto di HD, assicurando così un’aderenza perfetta agli oggetti da proteggere e, avendola sempre a portata di mano, si possono ridurre notevolmente i costi per la progettazione e l’acquisto degli imballaggi soprattutto sui prodotti nuovi.